Dichiarazione choc del giornalista Nelson Castro: “Maradona è stato sepolto senza il cuore”

L'ex fuoriclasse argentino Diego Armando Maradona scomparso nel 2020
Il 25 novembre cadrà il primo anniversario della morte di Diego Armando Maradona, sul quale il medico-giornalista Nelson Castro ha scritto un libro: per pubblicizzarlo, ha rivelato alcuni stralci tra cui due retroscena ancora inediti. “Prima della sepoltura è stato estratto il cuore a Maradona, anche per studiarlo. Ovviamente il cuore è un fattore molto importante per determinare la sua morte” le parole di Castro a La Mesa de Juana Viale. Castro ha acquisito gran parte della storia clinica del Pibe de Oro, accedendo a tutte le fonti mediche possibili che avevano a che fare con lui: “Il cuore di Diego pesava mezzo chilo, quando solitamente il peso si attesta sui 300 grammi. Il motivo? Di sicuro c’entra il fatto che fosse un atleta ma non bisogna dimenticare gli scompensi cardiaci e la cardiopatia diagnosticata nel 2000 (dopo l’episodio di Punta del Este quando aveva già rischiato di morire, ndr)”. Il secondo retroscena riguarda sempre il cuore ma da un altro punto di vista: “Un gruppo di tifosi del Gimnasia y Esgrima La Plata (la squadra che Maradona allenava prima di morire, ndr) aveva progettato di irrompere alla veglia funebre per estrarre e rubare il cuore. Sì, lo posso confermare. Non è successo perché sarebbe stata una cosa troppo grande e la notizia si è sparsa prima che qualcuno tentasse davvero di metterla in pratica”.