Svezia, eletta Magdalena Andersson, la prima donna nominata a capo di un governo

La leader dei socialdemocratici Magdalena Andersson è stata nominata primo ministro dal Parlamento svedese diventando così la prima donna alla guida della Svezia nella storia del paese scandinavo. Ex ministro delle finanze nel governo di Stefan Löfven, 54 anni, è stata eletta con 117 voti favorevoli, 57 astenuti e 174 contrari. In base al sistema svedese, un candidato premier non ha bisogno della maggioranza favorevole, basta che non abbia quella contraria. Per la sua determinazione e capacità di imporre la sua linea, è stata soprannominata “bulldozer” e spesso è stata paragonata ad Angela Merkel.  “Congratulazioni Magda Andersson per essere stato eletto prima ministra della Svezia! La Svezia è un pioniere quando si tratta di lavoro sul clima e l’innovazione. Non vedo l’ora di lavorare insieme per rendere l’Europa più verde e più digitale!”. Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, su Twitter. “Un caloroso benvenuto alla nostra riunione del Consiglio europeo di dicembre alla nuova premier  Magdalena Andersson. Grazie al premier uscente Stefan Löfven per la preziosa collaborazione e amicizia”. Così il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, su Twitter. “100 anni dopo che le donne hanno vinto il diritto di voto, oggi la Svezia ha eletto Magdalena Andersson prima ministra, la prima donna in assoluto! Un soffitto di vetro si è rotto e la Svezia ha una nuova premier eccellente e forte. Un bel giorno! Congratulazioni Andersson!”. Così la commissaria europea agli affari interni, la svedese Ylva Johansson, su Twitter.