Torino, ritrovato l’orologio da 200mila euro del tennista Danil Medvedev

Il tennista russo Danil Medvedev
Le Atp Finals di Torino si tingono di giallo dopo il successo di Alexander Zverev. Durante la finale del torneo è sparito dal sorvegliatissimo spogliatoio di Daniil Medvedev un rarissimo orologio “Bovet OttantaSei” del valore di 200mila euro. Furto risolto qualche ora dopo, ma solo grazie a un ritrovamento misterioso arricchito poi da un ulteriore giallo nel giallo. Il dirigente dell’Atp incaricato di riconsegnare a Montecarlo l’orologio al tennista russo è stato infatti fermato dalla polizia in aeroporto poco prima di imbarcarsi e poi convocato in questura per raccontare i dettagli dell’accaduto. Al momento non è ancora chiara la dinamica del “colpo” e delle concitate fasi successive per risolvere la questione. L’unica cosa certa è che il raro orologio di Medvedev è stato ritrovato e che il numero due del mondo se l’è già rimesso al polso. A riconsegnarglielo, stando a La Stampa, però è stata la questura. Altro dettaglio che getta qualche dubbio su come sia stato rubato e poi recuperato il prezioso. Il Bove86  è sparito dallo spogliatoio del campione russo, un mini-appartamento con un sofisticato sistema di sorveglianza, e poi è riapparso improvvisamente a notte fonda dopo la denuncia formale del tennista alle autorità competenti. Considerato “in buona fede” dagli investigatori, il dirigente dell’Atp fermato all’imbarco ha raccontato di aver ricevuto l’orologio da una persona che a sua volta l’aveva ricevuto da un terzo uomo che l’avrebbe trovato su una mensola dello spogliatoio.