Migranti: tragico naufragio nel Canale della Manica: affogate 27 persone

È salito a 27 il numero dei morti nel naufragio di una imbarcazione avvenuto nelle scorse ore nel Canale della Manica. I migranti, partiti da Calais, tentavano di raggiungere la Gran Bretagna, ma il gommone su cui viaggiavano si è capovolto. Il ministro dell’Interno francese, Gérald Darmanin, ha annunciato l’arresto di 4 presunti “passeur” sospettati di essere coinvolti nel disastro di oggi. Due degli arrestati sono in attesa di essere presentati davanti a un giudice, ha precisato Darmanin. “I trafficanti sono assassini”, ha dichiarato Jean-Marc Puissesseau, capo dei porti di Calais e Boulogne. “Il primo ministro francese, Jean Castex, parla di “una tragedia”. Alcuni corpi sono stati portati nel porto di Calais, mentre proseguono le ricerche di eventuali dispersi. Sono impiegati due elicotteri, un pattugliatore della Marina nazionale, una vedetta dei guardacoste e gommoni di salvataggio. “Sono scioccato, sconvolto e profondamente rattristato per le vite perse nel Canale” ha detto Il premier britannico Boris Johnson al termine di una riunione d’emergenza del Cobra, parlando con i giornalisti a Downing Street. E ha sferzato la Francia per l’impennata del flusso di migranti verso il Regno Unito attraverso le turbolente acque della Manica. “Abbiamo qualche difficoltà a persuadere alcuni nostri partner, in particolare i francesi, a fare tutte le cose che la situazione secondo noi richiede”, ha aggiunto Johnson a margine della riunione del comitato britannico ‘Cobra’ per la gestione delle emergenze. “Questa catastrofe – ha rimarcato il premier britannico- evidenza quanto sia pericoloso attraversare la Manica”, affidandosi agli scafisti; “e mostra quanto sia altresì vitale intensificare i nostri sforzi per stroncare il modello economico alimentato delle gang” di trafficanti “che mandano allo sbaraglio la gente così” nella acque del Canale anche in piena stagione fredda. Johnson ha quindi rivolto un appello a Parigi a “lavorare insieme” con più decisione e a mobilitare in tandem con Londra tutte le risorse necessarie a frenare il fenomeno. La ministra Patel, falco del governo Tory britannico sul dossier immigrazione e artefice della promessa stretta legislativa post Brexit sui confini, ha da parte sua parlato della sciagura odierna – sempre a margine della riunione Cobra- come del “più duro memento possibile” sul pericolo della traversate organizzate lunga la rotta della Manica da “bande di criminali senza scrupoli”. “I miei pensieri sono rivolti alle famiglie di coloro che oggi hanno perso tragicamente la vita nelle acque francesi”, ha twittato, non senza ribadire il suo impegno ad attuare l’annunciato nuovo piano governativo sull’immigrazione destinato nelle intenzioni a mettere riparo “a un sistema inefficiente sul diritto d’asilo e a fronteggiare quei fattori che da lungo tempo. incoraggiano i migranti a intraprendere pericolosi viaggi illegali tra la Francia e il Regno Unito”. Quello di oggi è il peggior naufragio nella Manica dal 2014. Negli ultimi mesi, la situazione dei migranti sulle coste francesi, nell’attesa di trasferirsi in Gran Bretagna, è peggiorata giorno dopo giorno, con un aumento sensibile dei tentativi di attraversare la Manica, spesso disperati. La catena di articoli sportivi, Decathlon, ha vietato la vendita di canoe nella zona dopo che alcuni migranti hanno tentato di raggiungere le coste britanniche con quei mezzi di fortuna. Sabato scorso, 243 migranti che tentavano l’impresa di arrivare in Inghilterra sono stati soccorsi al largo di Calais. “La Francia non lascerà che la Manica diventi un cimitero” ha affermato il presidente francese, Emmanuel Macron. Macron, che domani sarà a Roma per la firma del Trattato del Quirinale con il premier Mario Draghi, ha invocato inoltre un “rafforzamento immediato dei mezzi dell’agenzia Frontex alle frontiere esterne dell’Ue”. E chiede una “riunione d’urgenza dei ministri europei implicati nella sfida migratoria”, assicurando che la Francia “farà tutto il necessario per ritrovare e condannare i responsabili”.