Droga per la “Roma bene”: a giudizio cinque spacciatori

La procura di Roma
La procura di Roma ha chiesto ed ottenuto il giudizio immediato nei confronti di cinque pusher della cosiddetta “droga dello stupro” arrestati nel settembre scorso. Il processo inizierà il prossimo 18 gennaio. Tra le persone finite a giudizio anche il presunto capo del gruppo, D.B., 32 anni. Tra i loro clienti c’erano anche personaggi della “Roma bene”. In base a quanto ricostruito dai pm, la droga veniva consegnata dopo ordinazioni giunte su WhatsApp. La sostanza veniva recapitata a casa, anche presso palazzi del centro storico della Capitale, con corrieri travestiti da rider anche durante il lockdown.