Milano, arresto Massimo Ferrero per bancarotta fraudolenta

Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero, è stato arrestato dalla Guardia di Finanza per il reato di bancarotta. L’inchiesta è stata condotta dalla procura di Paola. L’arresto è avvenuto a Milano. Ai domiciliari, a quanto si apprende, sono finiti anche la figlia di Ferrero, Vanessa, e un nipote. Ferrero nasce a Roma, nel quartiere popolare di Testaccio. La nonna paterna è una soubrette dell’Ambra Jovinelli e recita con Macario, il padre e suo fratello sono autisti di autobus, mentre la madre ha un banco ambulante nel mercato a piazza Vittorio all’Esquilino. Poco studioso, da ragazzino spesso si reca di nascosto a Cinecittà con Giuliano Gemma. Qui fa la sua prima comparsa nel 1958. Nel frattempo trascorre sei mesi in carcere minorile, riferendo che la reale motivazione fossero le avance verso la figlia di una guardia.
A diciotto anni inizia la carriera nello spettacolo e percorre un lungo iter, da factotum ad autista, sino a ricoprire il ruolo di direttore di produzione (dal 1974 al 1983) in film come A mezzanotte va la ronda del piacere e altri. Nel 1983 raggiunge la qualifica di organizzatore generale prima e produttore esecutivo successivamente (dal 1983 al 1998) in film come Ultrà di Ricky Tognazzi ed altri, nel quale interpreta anche un piccolo cameo. Altro cameo nel film Camerieri del 1995 nel quale impersona Sem, il venditore di un levriero.
Ferrero è soprannominato Er Viperetta e secondo il suo racconto questo soprannome non ha una connotazione negativa, essendogli stato dato da Monica Vitti, dopo aver difeso l’attrice, nonostante la sua piccola statura, da un aggressore. Lo stesso Ferrero, tuttavia, ha successivamente smentito questa versione, e nel suo libro autobiografico ha infine raccontato che il primo a dargli questo soprannome fu un costumista gay che, rivelatosi masochista, godeva delle botte che Ferrero gli dava reagendo alle sue avance.
Il 9 luglio 2016 è stato premiato con il “Grand Prix Corallo città di Alghero” come personaggio dell’anno.