Patrick Zaki è finalmente tornato in libertà

Patrick Zaki è libero. E’ stato scarcerato da un commissariato di Mansura. Una Ong egiziana aveva annunciato in mattinata che il giovane studente era stato portato alla stazione di polizia di Mansura “per completare le procedure di rilascio” ha scritto in un tweet l’Eipr, l’Ong egiziana per la quale Patrick lavorava come ricercatore. Appena uscito dal commissariato Patrick Zaki ha abbracciato la sorella. Lo studente egiziano dell’università di Bologna, arrestato il 7 febbraio del 2020, è stato scarcerato anche se non è stato assolto dalle accuse. La nuova udienza è fissata per il 1° febbraio. “Vi siamo molto grati per tutto quello che avete fatto” dice il padre George ai due diplomatici italiani a Mansura, dopo la notizia. Soddisfazione è stata espressa dal premier Draghi, ha fatto sapere Palazzo Chigi, aggiungendo che la vicenda è stata e sarà seguita con la massima attenzione da parte del governo italiano.