In rosso la partita doppia dei balzelli comunali ‘evasi’

Le casse comunali suonano a vuoto, mancano poco più di nove milioni in tasse locali. La partita doppia municipale è in rosso anche e soprattutto per i colpi di coda assestati dal Covid nel 2020 prima e nel 2021 poi all’intero apparato finanziario pubblico nazionale a tutti i livelli. Nei giorni scorsi abbiamo letto qualche titolo forzato che parlava di “caccia agli evasori” a Cerveteri. Notizia vera e titoli esagerati per i ritardati pagamenti legati soprattutto al balzello della seconda casa. Mancati pagamenti (quasi) fisiologici per le altre voci contenute nelle lettere di sollecito inviate dal Comune ai contribuenti cerveterani. Si parla in particolare di Imu, Tasi e Tari per un totale di circa 9milioni di euro. E tra chi, magari, deve solo gli ultimi anni (magari non pagati a causa dell’emergenza sanitaria, delle restrizioni, della perdita del posto di lavoro, delle difficoltà a trovare anche solo i soldi per mettere in tavola il cibo per la propria famiglia), c’è anche chi non paga le tasse comunali da tempo, addirittura dal 2014.  La maggior parte dei crediti vantati dal Comune sono relativi al mancato pagamento dell’Imu (sono circa 6 milioni di euro), a seguire ci sono quasi 2milioni di euro di Tasi e circa 500mila euro di Tari. Ricordiamo che nella fase di piena emergenza sanitaria l’Amministrazione Pascucci ha operato più in chiave assistenziale e non è stata particolarmente brillante sul fronte dei ristori, dove si è registrata una politica carente di interventi economici pubblici capillari e controllati a favore degli strati disagiati della popolazione cerveterana. Oggi arrivano le tasse ‘evase’ che vanno pagate da tutti!
a.s.