Guerra in ucraina, 17enne ferito per salvare la mamma è ora ricoverato al Sant’Eugenio di Roma

Un ragazzo ucraino di 17 anni, Vadim, e la madre stavano fuggendo dalla guerra quando il pullman su cui viaggiavano è andato a fuoco. Il giovane si è buttato tra le fiamme e ha salvato la mamma, ma è rimasto gravemente ferito. Ora il ragazzo è ricoverato a Roma. Lo comunica su Facebook l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. “Sono andato a trovare Vadim, il ragazzo ucraino di 17 anni, arrivato venerdì all’Ospedale Sant’Eugenio in condizioni gravissime, con ustioni sul 50% del corpo”, scrive D’Amato. “Vadim è stato preso in carico dall’équipe del Centro Grandi Ustioni dell’Ospedale, il primo paziente ucraino ad essere preso in carico, a livello nazionale, in un centro ustionati gravi. Nei prossimi giorni sarà sottoposto a interventi chirurgici. Ringrazio il personale dell’Ospedale Sant’Eugenio e le équipe del reparto che si stanno prendendo cura del ragazzo”.