Civitavecchia, il Comune informa…

Divieto di usi impropri della fornitura idrica potabile a Civitavecchia

Il periodo estivo, insieme al caldo, porta con sé una conseguente necessità di uso dell’acqua. È un fatto naturale, ma il rischio concreto e ricorrente è quello di un uso “improprio” dell’acqua stessa, soprattutto quella potabile, sempre a rischio nei periodi di siccità. Per questo il sindaco di Civitavecchia Ernesto Tedesco, al fine di garantirne la disponibilità nei mesi estivi, su richiesta del gestore ACEA ha emesso un’ordinanza sindacale «per evitare usi della fornitura idrica diversi da quello potabile» su tutto il territorio. «È necessario (…) limitare i consumi di acqua potabile, utilizzando la risorsa idrica unicamente per scopi potabili ed igienico sanitari, al fine di contenere il più possibile i disagi ai cittadini durante il periodo estivo derivanti dalla scarsa disponibilità di risorse idriche, contrastando ogni possibile spreco e/o utilizzo superfluo rispetto alle prioritarie esigenze di igiene pubblica». L’ordinanza impone di «limitare l’uso di acqua della rete di distribuzione idrica cittadina unicamente per scopi potabili, per i normali usi domestici e sanitari, ovvero, per tutte le attività commerciali regolarmente autorizzate che necessitino di acqua potabile per il consumo umano, ivi compresi i servizi pubblici» e fa divieto di utilizzare l’acqua potabile nei casi di innaffiamento di orti e giardini o riempimento di piscine private. Il gestore del servizio idrico del Comune di Civitavecchia, ACEA ATO 2 s.p.a., anche congiuntamente con il personale del Comando di Polizia Locale e delle Forze dell’Ordine, effettuerà controlli per verificare il rispetto dell’ordinanza sindacale. Il sindaco invita tutti i cittadini ad adottare ogni utile accorgimento finalizzato al risparmio dell’acqua potabile, risorsa pubblica di primaria e assoluta importanza.
AGGIORNAMENTO del 24.05.2022 ore 16.47

La canzone napoletana torna a Civitavecchia

Sabato 28 maggio alle ore 19 l’assessorato alla Cultura del Comune di Civitavecchia con l’Associazione Musicale Ponchielli porterà nella Sala Morricone della Cittadella della Musica ’Na sera ’e maggio. Lo spettacolo, che passa in rassegna le melodie più amate della tradizione napoletana, prende il titolo dalla celeberrima canzone del 1937 scritta da Pisano/Cioffi e diventata, insieme a tante altre che saranno rappresentate sabato sera, patrimonio della musica italiana. L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, con obbligo di mascherina FFP2.
AGGIORNAMENTO del 24.05.2022 ore 16.48

Spiagge, partita la stagione balneare

Il Pincio dà ufficialmente il via alla stagione balneare 2022. Come spiega il vicesindaco Manuel Magliani, venerdì è stata firmata l’ordinanza che regolamenterà la balneazione nel territorio comunale nei prossimi mesi. Ci sono, però, alcuni nodi da sciogliere. Il primo è sicuramente quello che riguarda l’affidamento della spiaggia del Pirgo, il cui bando scadrà domani. Magliani si è detto fiducioso sul fatto che possa essere affidata e che i servizi ai bagnanti siano garantiti. «Per quanto riguarda le attività dell’amministrazione – ha detto Magliani – comunale noi utilizzeremo i fondi regionali che ci sono stati assegnati, nella misura di 111mila euro circa, per migliorare sicurezza e accesso alle spiagge, per l’installazione delle telecamere di videosorveglianza laddove ci sono episodi di vandalismo. Miglioreremo anche l’area di sosta del Marangone che lo scorso anno ha visto una sperimentazione con l’installazione di alcuni piedistalli, con paletti e corde. Visto e considerato che quell’aria è stata espunta dal demanio marittimo vorremmo realizzare un vero e proprio parcheggio con strutture leggere in legno, per consentire una fruizione più disciplinata e regolare ed una giusta separazione tra il parcheggio e l’arenile. Chiaramente il parcheggio sarà pubblico e gratuito e fruibile da tutti i cittadini». Entro la fine del mese, invece, partiranno le attività di livellamento delle spiagge comunali. Si tratta dell’ultimo anno visto che nel 2023 è prevista la rifioritura della barriera soffolta.

 

AGGIORNAMENTO del 24.05.2022 ore 16.53

Servizi sociali, al lavoro sul “Dopo di noi”

Pincio al lavoro sul Dopo di noi. Sono 21 gli utenti di Civitavecchia che hanno presentato domanda per i servizi offerti attraverso le realtà accreditate per offrire i percorsi individuati dalla Regione. Si tratta di un’importante iniziativa che vede l’assessorato ai Servizi sociali di Cinzia Napoli in prima linea. La Regione Lazio, infatti, ha adottato specifiche linee guida operative per la realizzazione sul territorio degli interventi e dei servizi previsti dalla Legge 112 del 22 giugno 2016 – “Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare” – e dal Decreto ministeriale di attuazione del 23 novembre 2016. Linee guida recepite e attuate a livello comunale. Gli utenti ammessi al percorso richiesto sono stati 17, 11 maschi e 6 femmine. La maggior parte ha fatto richiesta per la programmazione del percorso autonomia, mentre soltanto un utente ha fatto richiesta per il percorso domiciliare. Si tratta di percorsi di sostegno attuati specialmente in situazioni di mancanza di due genitori o quando uno dei due non è più in condizione di prendersi cura del disabile. Grazie a questi progetti gli utenti vengono inseriti in strutture residenziali che, però, non devono essere case famiglia.