La Francia nega l’estradizione dei dieci ex Br arrestati nell’ambito dell’operazione “Ombre rosse” dell’aprile 2021

La Francia nega l’estradizione dei dieci ex Br arrestati nell’ambito dell’operazione Ombre rosse dell’aprile 2021. In particolare, la Chambre de l’Instruction della Corte d’Appello ha emesso parere sfavorevole alla procedura di estradizione richiamandosi agli articoli 8 e 6 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo. Immediate le reazioni dall’Italia. “Negare l’estradizione da parte della Francia ad un gruppo di terroristi rossi è un atto gravissimo che non ha nulla a che vedere con il garantismo e la libertà di espressione sempre difesi da Parigi. Qui si tratta di partecipazione attiva ad un progetto criminale ed eversivo”, scrive su Twitter il coordinatore nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani. “Altro che ‘solidarietà europea’, proteggere terroristi che hanno ucciso in Italia è una vergogna, uno schifo!”, dice il leader della Lega Matteo Salvini.