Anzio, ucciso a coltellate un pugile 26enne

Il padre di Leonardo Muratovic, il 26enne ucciso da una coltellata ad Anzio la notte scorsa nei pressi del locale La Bodeguita, avrebbe accoltellato, davanti al commissariato dove erano stati ascoltati, due addetti alla vigilanza del locale.  A quanto si apprende, l’uomo sarebbe in stato di fermo. I due buttafuori, 30 e 57 anni, lavorano nel locale dove è scoppiata la rissa (ora sequestrato su disposizione delle Procura di Velletri che ha avviato le indagini) e sono stati trasportati in ospedale. Erano stati convocati dalla polizia proprio nell’ambito degli accertamenti riguardo all’omicidio di Leonardo, che al momento sembra essere avvenuto al culmine di una rissa iniziata per futili motivi.