Servivano alcolici ai minori. Sigilli ad un bar di Cerenova

Uno dei gestori è stato anche denunciato per minacce e oltraggio a pubblico ufficiale

Ieri mattina gli agenti del commissariato di Ladispoli hanno dato esecuzione al provvedimento del Questore di Roma con il quale, a seguito di attenta istruttoria della Divisione Polizia Amministrativa, ha disposto la sospensione della licenza per 10 giorni con conseguente chiusura di un bar di piazza Morbidelli a Cerenova. L’esercizio commerciale, a seguito dei controlli effettuati dagli operatori del Commissariato, oltre a risultare abituale ritrovo di persone con precedenti di polizia, è stato più volte sanzionato per aver somministrato bevande alcoliche a soggetti minori di età, in palese violazione dei divieti stabiliti al riguardo. Nei confronti del locale inoltre, nei mesi scorsi, i residenti della zona avevano presentato un esposto con cui segnalavano musica ad alto volume, soprattutto nelle ore notturne nonché schiamazzi provenienti proprio dal locale in questione. Sempre in occasione degli ordinari controlli svolti nel corso della stagione estiva dal Commissariato di Ladispoli, con l’ausilio degli agenti della Polizia Locale di Cerveteri, sono state riscontrate alcune irregolarità di natura amministrativa e fiscale che hanno comportato l’applicazione di sanzioni pecuniarie nei confronti dei titolari. Nel corso di uno di questi controlli, una delle persone addette alla gestione del bar ha anche aggredito verbalmente e minacciato gli operatori, motivo per il quale l’individuo è stato denunciato per minacce e oltraggio a Pubblico Ufficiale.