Alla Festa di Roma il ricordo della Regina Elisabetta II attraverso le fotografie

Probabilmente Elisabetta II, anche solo per il suo lungo regno durato ben settant’anni, è stata la donna più fotografata al mondo e così ben venga questo Ritratto di Regina diretto dal fotografo Fabrizio Ferri e ispirato al bestseller di Paola Calvetti. Un docufilm che approderà alla Festa del Cinema di Roma, alle Proiezioni Speciali, per poi andare in sala dal 21 al 23 novembre. Si tratta della storia inedita della sovrana, morta l’8 settembre a 96 anni, attraverso i suoi più intensi ritratti fotografici. E questo con la partecipazione dell’attore inglese Charles Dance, già vincitore dello Screen Actors Guild Awards per The Crown e interventi di attori e fotografi. Chi è stata veramente Elisabetta II? Ritratto di Regina, prodotto da Nexo Digital con Rai Cinema, cerca di rispondere a questa domanda in modo originale, ovvero raccogliendo solo una parte dei suoi ritratti. Non solo: il docufilm intreccia la sua storia con la vita, altrettanto affascinante, dei fotografi che hanno accompagnato l’immagine stessa della monarchia britannica.
Coloro che, di fatto, hanno dato vita, trasmesso e diffuso con il loro lavoro l’icona di Sua Maestà. C’è davvero di tutto: dal maestoso splendore dei primi anni di regno, sino alle fotografie rubate da uno smartphone mentre saluta con la mano dalla sua Rolls Royce. E proprio attraverso questa osservazione attenta e inconsueta delle migliaia e migliaia di immagini che l’hanno ritratta, ci si avvicina in modo nuovo a questa regina che ci sembra di conoscere da sempre.