Mondiali di calcio, Olanda ai quarti dopo aver battuto gli Usa 3-1

Primo incontro degli ottavi dei mondiali di calcio in Qatar. L’Olanda vola ai quarti dopo aver battuto 3-1 gli Stati Uniti. In fotocopia rispetto al primo, ancora con Dumfries che mette al centro dalla destra per l’inserimento di un compagno, che questa volta è Blind, il quale come Depay incrocia rasoterra col destro e batte il portiere all’altezza del dischetto. Rete di Memphis Depay. Contropiede da manuale per l’Olanda, che con passaggi tutti di prima arriva da Dumfries sulla destra, il quale scarica all’ingresso in area per l’inserimento di Depay, che di prima intenzione incrocia alla perfezione col destro, trovando l’angolo lontano con un tiro radente. “Nel 2014 è capitata esattamente la stessa cosa, e fu molto molto negativo, ma ormai ci sono abituato e penso che anche i miei giocatori siano abituati. Quindi, continueremo con calma sulla strada che abbiamo intrapreso”. L’allenatore dell’Olanda, Louis van Gaal, non ha mancato di sottolineare, alla vigilia dell’ottavo di finale dei Mondiali contro gli Stati Uniti, le tante critiche espresse dai media di casa sul gioco della sua nazionale, replica di quanto avvenuto in Brasile, dove la nazionale che anche allora era sotto la sua guida chiuse al terzo posto. Secondo la stampa, la squadra è troppo pragmatica e non gioca con lo stile offensivo per il quale l’Olanda divenne famosa negli anni ’70. “Noi siamo qui per diventare campioni del mondo, quindi abbiamo quattro partite davanti a noi e poi vedremo se ci sono offerte sul tavolo – ha proseguito parlando del suo futuro -. Se vinciamo i Mondiali ci saranno, ma non siamo ancora campioni e se devo credere ai media olandesi non lo saremo mai”. “Gli Usa sono un’ottima squadra, direi anche una delle migliori – ha dichiarato riguardo all’avversaria di domani -. Sarà una partita difficile ma niente che non possiamo superare, perchè anche noi abbiamo una buona squadra”.