CUPINORO, COMUNI VIRTUOSI: NO A PENALIZZAZIONE