“RUBANO” IDENTITA’ ALTRUI PER INCASSARE DENARO: ARRESTATI

Il primo a finire in manette è stato un 52 enne di Napoli che si è presentato presso l’ufficio postale di via Latina, tentando di cambiare un assegno di 7.000 euro, frutto di un rimborso assicurativo, intestato ad un’altra persona di Roma a cui aveva rubato l’identità, mostrando ai dipendenti un documento con la sua foto ma con le generalità corrispondenti all’intestatario dell’assegno. Gli impiegati dell’ufficio postale lo hanno però scoperto, notando l’alterazione del documento, e hanno chiamato i Carabinieri della Stazione Roma Tuscolana che sono immediatamente intervenuti e lo hanno arrestato. Poco dopo, presso un altro ufficio postale, i Carabinieri della Stazione Roma San Giovanni hanno arrestato un altro ladro d’identità, un 38 enne, anche lui di Napoli, trovato in possesso di una carta d’identità con la sua foto ma con le generalità di un altro e di un libretto postale, rubato, contenente circa 3000 euro che stava tentando di riscuotere. Entrambi gli arrestati dovranno rispondere di possesso di documenti contraffatti, ricettazione e truffa e verranno proposti per foglio di via obbligatorio dal comune di Roma.