OPERAZIONE LAMPO DEI CARABINIERI DI VIA LIVORNO AL CERRETO: ARRESTATI DUE LADRI ALBANESI, LA FUGA DOPO IL FURTO DURA POCO

Già nei giorni precedenti la rapina, alcuni residenti del Cerreto avvisavano la caserma dei CC di via Livorno di movimenti sospetti nella zona (pratica questa sempre più necessaria per agevolare il lavoro delle Forze dell’Ordine e collaborare con le stesse per garantire la sicurezza del territorio). Non sottovalutando queste segnalazioni i Carabinieri hanno pattugliato con maggiore attenzione il quartiere, fino, infatti, alla realizzazione dell’arresto. Sono due le pattuglie che hanno tempestivamente intercettato i sospettati. Nell’immediatezza dell’alt da parte dei militari però ne è scaturita una colluttazione tra i malviventi e i quattro militari intervenuti che comunque sono riusciti a bloccarli in poco tempo. Si tratta di due stranieri di origine albanese, uno del ’79 e l’altro del ’94, già noti alle autorità militari, provenienti da Roma su un’auto rubata. Ora si trovano a disposizione dell’autorità giudiziaria. E i cittadini ringraziano: “A nome del gruppo spontaneo di cittadini attivi del Cerreto, tali vogliamo essere, che si sta interessando per mettere in piedi il servizio di vigilanza nella zona e per aumentare il livello di sicurezza, ringrazio i Carabinieri per il valoroso intervento di questa notte durante il quale sono stati arrestati i ladri che stavano compiendo furti nei giardini e nelle abitazioni del Cerreto. Le Forze dell’Ordine ci restituiscono quell’importante sicurezza di cui abbiamo bisogno dopo l’ondata di furti che si sono verificati nell’ultimo periodo e va ricordato che sono il punto di riferimento perle nostre segnalazioni e richieste d’intervento. Il nostro obiettivo prosegue ora cercando di dar loro supporto mediante l’attivazione del servizio di vigilanza privata notturna nel territorio del Cerreto, tutti saranno sensibilizzati sul tema ed invitati a partecipare e contribuire economicamente, perchè il Cerreto non deve essere terra di conquista per i ladri del momento. Aiutiamo le Forze dell’Ordine, difendiamo famiglie e case, valorizziamo il territorio”.