domenica, Maggio 26, 2024

ARDEA, CALCIO ECCELLENZA, LA CRONACA DEL MATCH TRA CITTA’ DI CIAMPINO E LIDO DEI PINI

Dopo l’1-1 con il quale il Città di Ciampino aveva ottenuto mercoledì scorso l’ultimo punto necessario per la conquista del titolo, oggi è arrivato un altro pareggio, decisamente più pirotecnico. Al ’Superga’ City e Cedial Lido dei Pini si sono affrontate a viso aperto realizzando ben sei reti, tutte nella ripresa.

Il primo tempo è infatti meno denso di emozioni, con gli ospiti che partono subito forte e mettono in difficoltà Ferendeles. Il portierone aeroportuale compie tre interventi in rapida successione al 3’ e due minuti più tardi devia in angolo un tentativo col destro di Cristofari. Nei 20 minuti che seguono non accade nulla di rilevante. Al 25’ ancora Ferendeles risponde presente sulla punizione di Cristofari deviata dalla barriera. Nel quarto d’ora finale della prima frazione esce fuori la squadra di casa: Sansotta, Citro e Moisa ci provano senza impensierire particolarmente Ciurluini, che poi è super sul tentativo ravvicinato di Tornatore.

Al minuto 11 della ripresa il Cedial Lido dei Pini passa con Cappabianca, ma al ’Superga’ l’attenzione è rivolta a Carnevali che 60″ più tardi esce dal campo accompagnato dagli applausi di tuTto il Centro Sportivo per lasciare il posto ad Asci. Dopo un’ora di gioco, Cappabianca realizza la doppietta scatenando la reazione di un Città di Ciampino desideroso di mantenere quell’imbattibilità delle mura amiche che dura da oltre due stagioni. Al 20’ della seconda frazione, Bernardi abbatte Tornatore in area: rigore e secondo giallo per il 6 ospite. Dal dischetto Diegol è freddo e spiazza Ciurluini. Dimezzato lo svantaggio il City rallenta nuovamente e il Cedial Lido dei Pini ne approfitta con Cristofari per calare il tris. Passano però soltanto 3 minuti e gli aeroportuali riaprono per la seconda volta la partita, di nuovo con il capocannoniere del campionato che da zero metri spinge in rete di testa la palla del 2-3. Con questo centro, Tornatore raggiunge quota 33 gol in campionato, toccata prima solo da Carlini. Nei minuti finali tutto il ’Superga’ spinge il bomber aeroportuale verso il record. L’arbitro concede 4 minuti di recupero, 240″ di tempo per scrivere un altro indimenticabile capitolo alla bellissima storia di questo campionato. Proprio a ridosso degli istanti finali, un pallone arriva in area avversaria, Tornatore prende posizione e libera un sinistro imprendibile per Ciurluini.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli