FIUMICINO, OPPOSIZIONE SU APPROVAZIONE BILANCIO: “40 MILIONI DI DEBITI E TAGLI AI SERVIZI”

“Vantarsi di questo bilancio – scrivono i consiglieri di minoranza – dopo aver aumentato per tre anni di fila di oltre il 60 per cento i tributi locali in barba alle promesse elettorali del 2013, è imbarazzante. Per l’ennesima volta ci troviamo di fronte a un centrosinistra che diminuisce i fondi per i servizi sociali, che non stanzia soldi per la realizzazione di nuove scuole e per la manutenzione di quelle esistenti. Che non investe in politiche occupazionali e sul futuro dei nostri giovani.
Ci troviamo di fronte a un’amministrazione che non ha ancora spiegato alla città come e quando saranno restituiti i 40 milioni di euro chiesti in questi anni alla Cassa Depositi e Prestiti.
Per l’ennesima volta abbiamo provato a dare dei suggerimenti, fornendo proposte e idee. Naturalmente non è stato valutato nulla. Nessuno ci ha dato ascolto rispedendo al mittente tutte le nostre proposte, così come negli anni precedenti sono stati bocciati tutti i nostri emendamenti.
Per questo abbiamo votato ancora una volta contro questo bilancio che testimonia il fallimento di un’amministrazione che nel 2013 prometteva mari e monti e oggi ha portato questo comune sull’orlo del baratro amministrativo, grazie a quel Partito Democratico che ha dimostrato tutta la propria inadeguatezza a tutti i livelli istituzionali”.