REGIONE LAZIO, FORLANINI, “TAR RESPINGE SOSPENSIVA DELIBERA PER VALORIZZAZIONE”

E che quindi “il danno paventato dalla parte ricorrente (…) è in realtà scongiurato proprio dalla esecuzione dei provvedimenti impugnati (…) mentre il rallentamento della avviata procedura determinerebbe una situazione di stallo e l’inaccettabile protrarsi dello stato di abbandono e inutilizzabilità assoluta del compendio”.
Si riconosce inoltre che la procedura intrapresa dalla Regione Lazio in collaborazione con l’Agenzia del Demanio, “fermo il vincolo di destinazione pubblicistico del complesso immobiliare”, è coerente con la normativa di valorizzazione dei beni immobili pubblici”.

Lo comunica in una nota la Regione Lazio.