ANZIO-NOCERINA 0-1: LA CRONACA

La Nocerina allunga a cinque la striscia di partite senza vittorie dell’Anzio, a secco di successi dal 2-0 al Potenza dello scorso 19 febbraio. Senza i lungodegenti Petrini e Regis, D’Agostino lascia inizialmente in panchina Catalano e affida al duo Befani-Santarelli il compito di gestire le operazione in mezzo al campo. Davanti, seconda da titolare consecutiva per l’ultimo arrivato Ricci, esterno destro di un tridente completato da Giampaolo e Bernardotto. La Nocerina parte aggressiva e con due esterni molto alti come Gargiulo e Vitolo che costringono Delvecchio e D’Amato ad un lavoro extra sulle corsie ma è sulle palle inattive che i campani creano i pericoli maggiori. Al quarto d’ora, sugli sviluppi di una punizione calciata da Alvino, Siclari approfitta di un errato rinvio di Mazzei e prova il tiro dal vertice sinistro dell’area piccola ma Rizzaro, in concorso con lo stesso Mazzei, riesce a respingere. La palla termina sui piedi di Fella che, da buona posizione, calcia col corpo all’indietro e spedisce in curva. Sette minuti dopo il duello Siclari-Mazzei si rinnova, stavolta Alvino batte un corner dalla destra, l’ex attaccante della Lupa Castelli Romani brucia sul tempo quello che fu suo compagno con i castellani e gira in rete col destro in precario equilibrio. L’Anzio prova a reagire al 33’ con Bernardotto che, servito in profondità da Giampaolo, anticipa anche l’uscita di Cetrangolo ma, da posizione defilata, riesce solo a guadagnare un corner e, sul successivo tiro dalla bandierina, Befani svetta più alto di tutti senza trovare la porta. Nella ripresa i rossoneri serrano i ranghi, Silvagni prova a spezzare in due la difesa di Simonelli con un break centrale rifinito dal cross di Giampaolo dalla sinistra che trova ancora Silvagni, il cui cross in rovesciata dalla linea di fondo non trova compagni liberi in mezzo. Gli ospiti si rendono pericolosi in contropiede con il solito Siclari, che prima si fa respingere il colpo di testa da Mazzei nei pressi della linea di porta, poi tira alto dopo un’azione sulla sinistra. L’episodio decisivo arriva al 74’: Tell, appena entrato, appoggia debolmente indietro per Lauri che, nel contrasto con De Iulis, tocca chiaramente il pallone. L’arbitro ravvede il fallo e sventola il secondo giallo in faccia al difensore, rendendo ancor più difficile la rimonta per i padroni di casa. Solo nel finale, infatti, i neroniani riescono a spaventare la retroguardia nocerina ma sulla punizione di Artistico dalla destra, Mazzei arriva con un pizzico di ritardo e non riesce a correggere in rete.

ANZIO – NOCERINA 0-1
MARCATORE: 22’pt Siclari
ANZIO (3-4-3): Rizzaro;Mazzei, Lauri, Silvagni (26’st Tell); Delvecchio, Santarelli (21’st Catalano), Befani, D’Amato; Ricci, Bernardotto (26’st Artistico), Giampaolo. A disp.: Benedetti, Pucino, Ceccarelli, Ferrari, Ossoubita Engonga,, Velocci. All.: D’Agostino
NOCERINA (4-4-2): Cetrangolo; Vitolo, Cacace, Albanese, Gargiulo; Papini, Fella (32’st Rinaldi), Coppola(45’st Aliperta), Alvino;De Iulis, Siclari. A disp.: Sommariva, Cuomo, Santeramo, Matino, Milani, Navas, Valente. All.: Simonelli
ARBITRO: Pennino di Palermo
ASSISTENTI: De Chirico di Barletta – Binetti di Barletta
NOTE – Espulso Lauri al 29’st per somma di ammonizioni. Ammoniti: Santarelli, Giampaolo, De Iulis, Vitolo. Angoli: 4-2. Fuorigioco: 2-6. Recupero: 4’st

Fonte: Ufficio Stampa Anzio Calcio 1924
Testo e foto di Matteo Ferri