APRILIA E LE PARI OPPORTUNITA’: INTRODOTTO L’USO DEL GENERE NEL LINGUAGGIO AMMINISTRATIVO

Il provvedimento vuol essere un ulteriore atto verso il riconoscimento ed il rispetto delle pari opportunità, ritenute requisito indispensabile alla formazione delle nuove generazioni, dal punto di vista culturale e sociale.
“Nell’ottica del riconoscimento delle pari opportunità – rendono noto dall’amministrazione apriliana – il linguaggio rappresenta uno strumento fondamentale nel rappresentare e diffondere una cultura paritaria in quanto un uso consapevole della lingua, con forme grammaticali femminili per titoli professionali e ruoli istituzionali, contribuisce ad una più adeguata rappresentazione pubblica del ruolo della donna nella società”.