domenica, Aprile 21, 2024

Palpeggia un 17enne peruviano e minaccia i genitori: arrestato 36enne marocchino

Roma – Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Trevi Campo Marzio, sono intervenuti la scorsa notte presso uno stabile di via Maria Adelaide, dopo una chiamata da parte dei genitori di un 17enne peruviano; il ragazzo era stato vittima, poco prima, di molestie e palpeggiamenti da parte di un 36enne marocchino dimorante nello stesso edificio. Mentre il minore si trovava sul ballatoio adiacente la propria abitazione in compagnia di una coetanea, l’uomo (identificato per B.K.) aveva iniziato a palpeggiarlo, dopo essersi abbassato i pantaloni ed aver mostrato l’organo genitale.
Il giovane, però, era riuscito a divincolarsi e raggiungere la propria abitazione, informando i genitori di quanto accaduto; i due, dopo essersi recati presso l’appartamento del cittadino marocchino in cerca di spiegazioni, sono stati minacciati dallo stesso con un coltello e costretti a tornare a casa.
Gli agenti del commissariato, appena giunti sul posto e dopo essere stati informati sui fatti, hanno rintracciato e fermato l’uomo, che stava cercando di darsi alla fuga. L’uomo, arrestato con l’accusa di violenza sessuale e minacce aggravate, è ora ristretto presso il carcere di Regina Coeli a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sono tuttora in corso approfondimenti congiunti con la Squadra Mobile.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli