test
sabato, Giugno 15, 2024

Ardea, il comitato ‘Riprendiamoci i nostri Diritti’ incontra il comune per l’assistenza scolastica

Un nutrito gruppo di cittadini ha incontrato nelle scorse ore il comune di Ardea per parlare di assistenza scolastica e tagli alle ore destinate ai bimbi interessati dal comma 1 legge 104/92. Il comitato “Riprendiamoci i nostri Diritti” ha riferito all’assessore Maracchioni, del M5S, che ha ricevuto la delegazione, la preoccupazione relativa al futuro che attende i bambini interessati da questa situazione emergenziale. L’assessore avrebbe tranquillizzato i presenti riferendo loro che si muoverà nella direzione di impegnare tutti i fondi all’assistenza, riconoscendo l’utilità di affiancare gli alunni a personale competente. L’assessore ha poi mostrato il nuovo bando in cui emerge una dissonanza di erogazione del servizio assistenza scolastica a tutti i bimbi tutelati dalla legge 104/92, in cui si legge “con priorità” agli alunni che frequentano le scuole del territorio. Il comitato “Riprendiamoci i nostri Diritti” ha fatto richiesta di cancellare la parola priorità, in quanto la legge sancisce la presa in carico dei residenti in qualsiasi scuola essi sono iscritti, anche fuori comune. Durante la riunione della Commissione l’assessore ha parlato di un aumento di spesa rilevante, rispetto al consuntivo 2016/17. Alla domanda “perché quest’aumento di spesa?” la risposta sarebbe stata “sono cifre ufficiose, che riguarderebbero 25 alunni in più. La questione, probabilmente, finirà presto in consiglio comunale, con l’obiettivo di fare chiarezza sul tema che tanto sta facendo discutere negli ultimi giorni.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli