lunedì, Aprile 15, 2024

Centocelle, ricercato da più di un anno, passeggiava come nulla fosse per le vie del quartiere. Arrestato dai carabinieri

Roma – La scorsa mattina, i Carabinieri della Stazione di Roma Centocelle hanno arrestato un operaio romeno, di 36 anni, senza fissa dimora, già con diversi precedenti, che dal febbraio 2016 si era reso irreperibile.
L’uomo era stato condannato dal Tribunale di Tivoli a presentarsi giornalmente alla P.G., dopo aver commesso alcuni reati contro il patrimonio.
Dopo la sentenza si è reso irreperibile violando così le prescrizioni che gli erano state imposte dal Giudice, e così dopo essere stato segnalato dai Carabinieri della Stazione di Settebagni, nei suoi confronti è stato emesso un ordine di cattura.
I militari, nel corso di un normale controllo del territorio, lo hanno notato mentre stava passeggiando in via delle Robinie. Alla vista della pattuglia dell’Arma ha cercato di accelerare il passo nel tentativo di far perdere le proprie tracce.
A quel punto i militari hanno deciso di fermarlo per verificare l’identità dell’uomo e il motivo di tanta fretta improvvisa.
I successivi controlli alla banca dati delle Forze dell’Ordine hanno confermato i sospetti dei militari. Nei confronti del 36enne pendeva l’ordine di carcerazione emesso il 16 febbraio del 2016. Dopo averlo ammanettato è stato portato in caserma dove gli è stato notificato il provvedimento restrittivo e successivamente è stato condotto presso la casa circondariale di Roma Rebibbia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli