asyabahisgo1.com www.dumanbetyenigiris.com pinbahisgo1.com sekabet-giris2.com www.olabahisgo.com www.maltcasino-giris.com www.faffbet.net betforward1.org www.1xbet-farsi3.com www.betforward.mobi www.1xbet-adres.com 1xbet4iran.com romabet1.com www.yasbet2.net 1xirani.com romabet.top
mercoledì, Maggio 29, 2024

Ius Soli e tagli AEC, ottavo giorno di sciopero della fame per il sindaco Pascucci

Cerveteri – Sale a otto giorni consecutivi lo sciopero della fame iniziato da Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, che ha deciso di lanciare un segnale forte al Governo e al Parlamento affinché venga approvata quanto prima la Legge per il riconoscimento dello status di Cittadini Italiani ai bambini e alle bambine nate Italia da genitori stranieri.
Una protesta che si estende in modo più ampio soprattutto a favore delle fasce più deboli, in particolare i bambini. Basti pensare alle insufficienti risorse per il servizio degli AEC, gli assistenti educatori culturali che forniscono sostegno agli alunni con difficoltà e che si occupano dell’autonomia del bambino, della comunicazione con gli altri compagni, dell’integrazione in classe. I tagli del Governo Centrale costringono le Amministrazioni locali a ridurre le risorse su queste attività producendo disagi inaccettabili proprio nei confronti di chi ne ha più diritto.
Lunedì 23 ottobre, come annunciato nei giorni scorsi, si è unito alla protesta del Sindaco anche Carmelo Travaglia, Presidente del Consiglio comunale, iniziando lo sciopero della fame
“La mancata approvazione dello Ius Soli, i tagli al servizio di AEC, la mancanza di fondi per la rimozione delle barriere architettoniche e la mancanza di percorsi di accesso allo studio per tutte le fasce sociali – ha dichiarato il Sindaco Alessio Pascucci – sono tutte violazioni della nostra Costituzione, tutte negazioni di diritti che uno Stato Democratico quale il nostro non può più tollerare. Il Governo e il Parlamento dovrebbero concentrare e porre la fiducia su tematiche come queste, necessarie a garantire a tutti i diritti fondamentali sanciti dalla Costituzione, e non concentrarsi altro. Ringrazio il Presidente del Consiglio comunale Carmelo Travaglia per aver scelto di affiancarmi in questa battaglia di civiltà e in questa protesta, che prosegue ininterrotta da otto giorni, ed auspico che quanto prima la Politica possa porre al centro della propria agenda temi come questi che garantiscono maggiori diritti a tutti”.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli