lunedì, Aprile 15, 2024

Il decreto sicurezza rischia di spaccare i grillini, lettera di 19 deputati: “Va cambiato”. Salvini è sicuro: “O diventa legge o salta tutto

“Il decreto Sicurezza serve al Paese, sono convinto che passera’ entro il 3 dicembre oppure salta tutto e mi rifiuto di pensare che qualcuno voglia tornare indietro”: è l’avvertimento lanciato dal ministro dell’Interno, Matteo Salvini, a margine della firma di un protocollo d’intesa per la raccolta del sangue tra Donatori nati, Polizia di Stato e Vigili del fuoco. Salvini ha minimizzato i contrasti con l’altro vicepremier: “Andiamo d’amore e d’accordo. Non sono mai andato d’accordo con un politico come con Luigi Di Maio”. Il decreto sicurezza e immigrazione targato Matteo Salvini rischia di spaccare il Movimento 5 Stelle anche alla Camera. A quanto si apprende  da fonti parlamentari, 19 deputati M5S hanno inviato una mail al capogruppo pentastellato Francesco D’Uva per rivendicare la possibilità di apportare modifiche al testo del dl licenziato dal Senato lo scorso 7 novembre. D’Uva replica che il decreto sicurezza “è già stato migliorato al Senato” e, consentendo “di smantellare il business sulla pelle dei migranti”, rappresenta “una battaglia storica del Movimento”. A replicare è anche Salvini, all’Adnkronos: “Il decreto sicurezza-immigrazione va approvato, e in fretta, per il bene degli italiani”. “Lotta all’immigrazione clandestina e alla mafia – aggiunge poi in una dichiarazione – non possono aspettare”.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli