mercoledì, Febbraio 21, 2024

La ministra Grillo ai dentisti: “Cure anche per i sieropositivi”

In un’intervista a Fanpage.it. ill ministro della Salute Giulia Grillo commenta così il caso sollevato da un nostro servizio video nei giorni scorsi, che vedeva un ragazzo discriminato dopo aver dichiarato di avere l’Hiv e messo alla porta da un odontoiatra romano.

“Quello che è veramente fondamentale è una segnalazione come la vostra che è anche mediatica – spiega Grillo – Appare quantomeno paradossale questa posizione del collega odontoiatra poiché è normale che possano accedere presso studi odontoiatrici e strutture sanitarie pazienti affetti da malattie infettive. Esistono una serie di precauzioni che vengono messe in atto nelle strutture proprio per evitare situazioni pericolose”.

Sul caso specifico sollevato da Fanpage.it, il ministro Grillo dichiara “C’è una violazione della legge, che dice che tutti gli operatori sanitari quando vengono a conoscenza della positività del paziente al virus dell’Hiv sono tenuti a prestare la necessaria assistenza. Quindi quello che il medico ha riferito cioè che non era obbligato perché era nel suo studio privato è totalmente falso”. E aggiunge “C’è anche, chiaramente, una violazione del codice deontologico”.

Sulle azioni che intende intraprendere il Ministero per debellare questi casi di discriminazione, il ministro dice “C’è una carenza di adeguata formazione degli operatori sanitari […] Stiamo sviluppando l’idea di fare un corso di aggiornamento specifico per gli operatori sanitari dove si richiamano gli aspetti deontologici, normativi e generali sulla patologia”.

Il ministro della salute aggiunge poi di aver convocato un tavolo con tutte le associazioni del settore per avere dei suggerimenti e lavorare insieme a loro.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli