mercoledì, Maggio 22, 2024

Omicidio Khashoggi, la relatrice dell’Onu in Turchia per le indagini

La relatrice speciale dell’Onu sulle Esecuzioni extragiudiziali, sommarie o arbitrarie, Agnes Callamard, in Turchia per indagare sull’uccisione lo scorso ottobre di Jamal Khashoggi, potrà ascoltare la registrazione audio dell’omicidio in possesso delle autorità di Ankara. Lo ha riferito Yasin Aktay, consigliere del presidente Recep Tayyip Erdogan e amico del reporter ucciso, che stamani ha incontrato ad Ankara il team di esperti delle Nazioni Unite per un’ora e mezza. Nei giorni scorsi, Callamard aveva già avuto colloqui con esponenti del governo turco e della società civile e con il procuratore capo di Istanbul che indaga sul delitto, oltre a incontrare ieri la fidanzata di Khashoggi, Hatice Cengiz. Le autorità di Riad le hanno invece impedito l’accesso al consolato della metropoli sul Bosforo, dove è stato commesso l’omicidio. La missione Onu si concluderà domenica.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli