In arrivo raccoglitori per le cicche

Educazione civica: l’Amministrazione comunale si aggiudica 25 mila euro dalla Città Metropolitana contro l’abbandono dei mozziconi di sigaretta

 

di Alberto Sava

Il Comune ha vinto un bando tanto superfluo in epoche remote ben più beneducate, quanto necessario in un momento storico dominato dalla infinita maleducazione. Ed ecco un finanziamento per disseminare il centro storico di Cerveteri di raccoglitori di mozziconi di sigarette. Soldi pubblici della comunità per riparare ai danni dell’inciviltà dei singoli. Ma tant’è. Auspicando severissime punizioni al ‘genio’ che decise che i ragazzi non dovessero più studiare educazione civica, sarebbe estremamente necessario il ripristino di questa utilissima disciplina dai banchi delle elementari, in tutto il Paese, tutto, nel difficile tentativo di recuperare un minimo di coscienza civile. Il nostro comune si è aggiudicato un contributo della Città Metropolitana pari a 25mila euro per il progetto denominato “Campagna contro l’abbandono dei mozziconi di sigarette”. Al contributo, il comune aggiungerà ulteriori duemila euro di fondi propri. “Uno degli elementi che maggiormente inquina e che anche da un punto di vista visivo compromette l’igiene urbano di una città è quello legato ai mozziconi di sigaretta, troppo spesso gettati in strada, lanciati dai finestrini delle auto o spente in maniera inappropriata su panchine, muri o marciapiedi – ha dichiarato l’assessore al ramo Elena Gubetti – una volta posizionati i raccoglitori l’auspicio è che possano rappresentare uno stimolo in più, per tutti coloro che magari non ci pensano o non ci fanno caso a quanto possa essere dannoso gettare le sigarette in terra, ad utilizzarli e ad avere una maggiore consapevolezza del proprio territorio e di quanto sia importante partire dalle piccole cose, come appunto una sigaretta, per una città migliore e più pulita”.