domenica, Maggio 26, 2024

Barletta, albanese massacra di botte la moglie 26enne: arrestato dalla polizia

Con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, la Polizia di Stato, ha arrestato a Barletta, un cittadino albanese di 34 anni, irregolare sul territorio nazionale, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia. Gli agenti, che hanno eseguito un’ ordinanza di custodia in carcere, hanno accertato che l’uomo maltrattava la moglie, 26enne albanese, con continue aggressioni fisiche e verbali, costringendola ad ubbidire a suo comando, picchiandola. Una volta l’ha colpita con un pezzo di legno in faccia, spezzandole due denti e in un’altra, quando la donna, dopo i continui soprusi aveva trovato il coraggio di dirgli che voleva divorziare, le legò mani e piedi, e dopo averle infilato un calzino in bocca per non farla gridare, la ferì al palmo di una mano con un coltello. La donna, assistita dal personale del Centro Antiviolenza “Giulia e Rossella” di Barletta, l’ha denunciato il marito al Commissariato di Barletta. L’arrestato è stato rinchiuso nel carcere di Trani.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli