Ghedi (Brescia), chiusa la discoteca “Hard-Core” per problemi di sicurezza

E’ stata sospesa fino al ripristino delle condizioni di sicurezza la licenza alla discoteca Hard-Core di Ghedi dopo due anni di operazioni da parte dei carabinieri che hanno anche portato a diversi arresti per spaccio di droga e al sequestro di ingenti quantitativi di pasticche di Lsd e Mdma, oltre a cocaina ed hashish. Il locale è risultato in almeno due occasioni sovraffollato: 4000 presenze a fronte delle 2000 consentite.
L’ispezione alla discoteca è stata effettuata da una task force composta dal Nucleo carabinieri Antisofisticazione e Sanità, dal Nucleo carabinieri Ispettorato del lavoro con gli ispettori del Lavoro e dai militari di Ghedi con quelli di Verolanuova specializzati nel controllo del rispetto in materia di pubblici spettacoli e prevenzione incendi. Diverse le violazioni riscontrate: impiego di manodopera in nero mentre altre sanzioni sono state inflitte a una società che fornisce buttafuori. Le porte di sicurezza sono risultate chiuse e rilevate carenze nel dispositivo antincendio.