Un arresto con la norma del ‘Revenge porn’ a Tor Bella Monaca

‘Revenge porn’ contro la ex fidanzata. Per questo un 30enne romano e’ stato arrestato domenica sera dai carabinieri della stazione di Roma Tor Bella Monaca per il reato di “diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti e tentata violenza sessuale”. L’uomo ha chiamato la giovane (una 20enne), con la quale aveva avuto in passato una relazione, e l’ha minacciata. Se lei non gli avesse inviato video e foto a chiaro contenuto sessuale, lui avrebbe divulgato altro materiale, di cui era gia’ in possesso, ritraente la ragazza in atteggiamenti intimi, sui vari social.
Successivamente ha chiesto alla vittima un rapporto sessuale, organizzando un incontro in un parco della zona. All’incontro pero’ si sono presentati anche i militari, ai quali la ragazza aveva nel frattempo presentato denuncia. L’uomo e’ stato bloccato e il suo cellulare posto sotto sequestro.

a un accertamento urgente sul telefonino, oltre a cristallizzare quanto appreso dalla denuncia, e’ stato possibile verificare che i contenuti a sfondo sessuale che ritraevano la ragazza erano stati gia’ inviati ad ulteriori due soggetti. Cio’ ha integrato la fattispecie di reato prevista dal nuovo articolo 612 ter,comma secondo, del codice penale, che punisce la “Diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti”, il cosiddetto ‘revenge porn’, introdotto dalla legge 69 di quest’anno.
L’arrestato e’ stato rinchiuso nel carcere di Regina Coeli, in attesa dell’udienza di convalida.