lunedì, Febbraio 26, 2024

In piazza i lavoratori dell’Ama contro l’immobilismo dell’Amministrazione di Roma Capitale

“Scenderemo in piazza (martedì 15 ottobre ndr) contro l’immobilismo e l’inefficienza dell’amministrazione capitolina sulla gestione dei rifiuti, che ha portato di fatto a tre anni di ‘non governo’: dalle 10 alle 14 si terrà un’assemblea cittadina dei lavoratori Ama davanti alla sede dell’azienda, in via Calderon de la Barca 87, alla quale parteciperanno anche i dipendenti delle società degli appalti delle Utenze Non Domestiche, che incroceranno le braccia tutta la giornata per dire ‘basta’ a una gestione disastrosa”. E’ quanto si legge in una nota di Fp Cgil, Fit Cisl e Fiadel di Roma e Lazio, in cui si aggiunge che “dopo esserci lungamente impegnati nell’elaborazione concreta di programmi per risolvere l’emergenza rifiuti, e aver messo in piedi la Cabina di regia con azienda e Campidoglio, ci siamo sottratti da ogni forma di collaborazione perché per l’ennesima volta ci siamo scontrati con la realtà di un’azienda ridotta all’osso, bloccata sui bilanci, vessata da continui cambi di management, incapace di pianificare attività, avere un piano industriale, portare avanti le assunzioni previste, gestire adeguatamente i servizi”.
“Non ci resta che portare avanti – concludono – una protesta chiara e netta: la Capitale continua a versare in condizioni indecorose, quasi 8mila lavoratori sono costretti a operare con il 60% di mezzi inidonei e addirittura senza la dotazione di tute adeguate, la sostenibilità finanziaria è a rischio, la gestione degli appalti inadeguata, le tasse per i cittadini sono alte a fronte di un servizio inefficiente. E’ ora di dire ‘basta’ e di far ascoltare la nostra voce”.

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli