test
venerdì, Luglio 12, 2024

Insidie e pericoli dei fuochi d’artificio

Completato Valcanneto il ciclo delle conferenze sulla sicurezza pirotecnica

 

Insidie e pericoli dei fuochi d’artificio

 

Esperti del Gruppo del Controllo del Vicinato svelano perché è sbagliato chiamarli giochi e come evitare danni con la formazione e la prevenzione

 

 

Con l’evento tenuto alle scuole di Valcanneto il 17 dicembre scorso, i soci esperti del Gruppo Controllo del Vicinato ACDV Marina di Cerveteri hanno completato per quest’anno il ciclo di conferenze dedicate agli studenti delle scuole medie e superiori, con oggetto la SICUREZZA PIROTECNICA, conoscere il pericolo per evitare danni. Tali incontri hanno visti impegnati molti soci esperti del Controllo del Vicinato ACDV in varie località, dall’istituto Alberti di Roma Eur, all’aula magna dell’università di Grosseto, dalla scuola Don Milani di Cerveteri-Valcanneto all’istituto “C.Melone” di Ladispoli e persino in Puglia. La conferenza, oltre al problema dei residuati bellici che ancora si ritrovano sul nostro territorio, è stata mirata in particolare a rendere edotti i ragazzi sulla distinzione tra giochi pirotecnici legali e quelli non, i loro pericoli intrinsechi e come utilizzarli in sicurezza.

A margine un tecnico esperto abilitato ha illustrato ai ragazzi i pericoli nell’utilizzo in casa dei servizi domestici come acqua, luce e gas, come prevenire gli incidenti domestici e come utilizzarli in sicurezza. Oltre a tantissime autorità pubbliche e delle forze dell’ordine e a centinaia di adulti, complessivamente oltre mille studenti delle scuole medie, medie superiori ed università, hanno partecipato a questi incontri, mirati a diffondere la cultura della sicurezza solidale e partecipata a tutto tondo, compreso la gestione dei fuochi d’artificio, specie del periodo natalizio, nonchè per la gestione sicura dei servizi domestici, come acqua, luce e gas. Sicurezza partecipata e senso civico che ogni cittadino dovrebbe avere per rendere più sicuro il proprio ambiente, la propria comunità e la propria casa.
Ricordo che l’Associazione Controllo del Vicinato ACDV è la prima ed originale associazione nazionale che opera da quasi 10 anni in tutta la penisola, compreso a Marina di Cerveteri, ed impegnata a diffondere e contribuire ad attuare il progetto di sicurezza solidale e partecipata ACDV. A riguardo oggi sono oltre 80 mila cittadini attivi in ACDV, mentre ca. 600 Comuni che hanno adottato tale progetto ed decine di Prefetture su tutto il territorio nazionale hanno emanato protocolli di intesa per farlo adottare nei Comuni di competenza.Tanti volontari che ogni giorno si impegnano in concreto e gratuitamente e senza alcuna bandiera politica; una nutrita cittadinanza attiva, senza ronde ma sempre impegnata anche oggi per una festa sicura e serena ed una sicurezza solidale e partecipata.

EM  

Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli