Vaglio di Basilicata (Potenza), morto un tifoso della Vultur Rionero: arrestate 25 persone

Un uomo di 33 anni – tifoso della Vultur Rionero (Eccellenza lucana) – è morto ieri investito da un’auto sulla quale viaggiavano alcuni tifosi del Melfi (Eccellenza lucana), nei pressi della stazione di Vaglio di Basilicata (Potenza). La polizia sta indagando per stabilire le circostanze che hanno che hanno portato all’incidente e alla morte del tifoso, probabilmente frutto della rivalità tra le due tifoserie. Nell’incidente è rimasta ferita almeno un’altra persona, che è ricoverata all’ospedale San Carlo di Potenza. La Polizia ha arrestato un uomo di 30 anni, tifoso del Melfi, alla guida della Fiat Punto che ha investito il tifoso della Vultur Rionero, Fabio Tucciariello, morto a Vaglio di Basilicata (Potenza). Il 30enne è stato trasferito in carcere. In tutto sono stati arrestati e posti ai domiciliari altri 24 tifosi della Vultur Rionero. Saranno tutti trasferiti nel carcere di Potenza i 25 uomini arrestati dalla Polizia dopo la morte del tifoso della Vultur Rionero (Campionato di Eccellenza lucana). Il provvedimento riguarda sia l’autista dell’auto che ha investito Fabio Tucciariello, di 39 anni, sia altri 24 sostenitori della Vultur, tutti maggiorenni. Le accuse – a parte quella di omicidio per il presunto responsabile della morte di Tucciariello – sono di violenza privata e possesso di oggetti atti a offendere. Le indagini della Polizia, cominciate subito dopo la morte di Tucciriello, hanno portato gli agenti a Brienza (Potenza), dove la Vultur Rionero era impegnata ieri pomeriggio. Numerose persone sono state portate in Questura e interrogate (le indagini sono state coordinate dall’inizio dal Procuratore della Repubblica vario di Potenza e dal pubblico ministero) e nella notte si è giunti agli arresti.