ANPI Ladispoli-Cerveteri il 25 aprile 2020 una piazza virtuale dai balconi in tricolore

Verrà ricordato come il 25 aprile dei balconi italiani. Una grande piazza virtuale. Al tempo del Coronavirus, nel rispetto delle misure di contenimento, non è possibile celebrare la Festa della Liberazione all’aperto, con le cerimonie, i cortei e le manifestazioni. Ma l’ANPI ha voluto costruire comunque la ricorrenza con gli strumenti che abbiamo a disposizione dalle nostre case. Il punto di forza del programma è il flash mob alle ore 15 con l’invito ad esporre il tricolore, ad intonare le canzoni della Resistenza, in particolare Bella ciao, cantata in tutte lingue del mondo, e a scrivere un cartello con questa dicitura: “RINASCERE CON LA COSTITUZIONE NESSUNA PERSONA ESCLUSA  – 25 APRILE 75° DELLA LIBERAZIONE”. Il 25 Aprile compie appunto 75 anni e avremmo voluto spegnere le candeline coniugando la memoria con  la festa, ma la realtà del momento che stiamo attraversando ci induce a prendere atto che oltre all’emergenza sanitaria potrebbe affacciarsi una crisi economica e sociale senza precedenti dalla quale si potrà uscire “solo ed unicamente con l’applicazione integrale dei principi e dei diritti sanciti dalla Carta Costituzionale, la quale al suo interno contiene tutti gli strumenti necessari affinchè nessuno rimanga indietro”. La destra nostalgica e fascistoide,  con la scusa del Covid 19, ha tentato di snaturare la ricorrenza del 25 aprile proponendola come data da dedicare alle vittime della pandemia. “ La storia dà i brividi, nessuno la può cambiare”. Un mezzuccio, una mossa squallida e irrispettosa per giunta proprio di tutti coloro che non ce l’hanno fatta a vincere un virus che ha falcidiato particolarmente la popolazione degli anziani nati durante e nel dopoguerra e forza attiva della ricostruzione. A loro rivolgiamo un pensiero commosso e un sentimento di gratitudine a tutto il personale ospedaliero, al volontariato, a chi lotta in prima linea in questa difficile battaglia. E se ne sono andati anche ex partigiani/e. In un bel servizio a firma Laura Gnocchi, con la “collaborazione dell’ANPI, di cittadini, amici giornalisti in pensione e no, attivisti, tutti rigorosamente volontari, sono state raccolte, soprattutto nelle case di riposo, ben 420 interviste di chi giovanissimo militò nel Comitato di Liberazione Nazionale. Interviste con lo scopo di creare un Memoriale. Che sogniamo diventi anche un luogo fisico.” Il servizio è stato realizzato in autunno, “molti altri incontri erano in programma e – dichiara Laura Gnocchi – ci atterrisce pensare a cosa potremmo trovare o meglio non trovare più, dopo il coronavirus”. La Sezione ANPI di Ladispoli Cerveteri invita la cittadinanza ad aderire all’iniziativa virtuale e soprattutto al flash mob dai balconi inteso nello specifico anche come forma di rigetto all’intitolazione della Piazza Almirante voluta dall’attuale Amministrazione comunale di destra.  A seguire il programma completo ANPI per il 25 aprile:su www.anpiroma.org e sul canale Youtube dell’Anpi provinciale Roma” – ore 10,00 – LA STORIA DEL 25 APRILE– con Davide Conti, a cura di Milena Fiore– ore 11,00 – ARTE E MUSICA DELLA LIBERAZIONE– il contributo delle artiste e degli artisti di Porta San Paolo, a cura di Milena Fiore. Riprese a cura del Collettivo di Filmaker-Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico e di Radio Radicale. Coro Romolo BALZANI, Coro Sabatoincanto, Coro Laboratorio canti popolari Circolo G.Bosio, Sara Modigliani, Banda Cecafumo, Quadracoro, Pedretti& son, Francesco Giannelli, Nicola Alesini, Daniela Amenta, Angelo Colone & Stefano Bonifazi, Pasquale Innarella, H.E.R., Hi-Shine, Chiara Becchimanzi, Roberto Becchimanzi, Piero Brega-Oretta Dorengo, Francesco Chini, Artisti Resistenti con M° Keba Seck .– ore 12,00 – IL PRESIDENTE DELL’ANPI DI ROMA FABRIZIO DE SANCTIS, I PARTIGIANI, LE ASSOCIAZIONI DELLA RESISTENZA E LE ISTITUZIONI CELEBRANO IL 75° ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE, a cura di Alice Ciangottini– ore 14,00 – SOLIDARIETÀ, DIRITTI, LIBERTÀ– saluti e contributi delle organizzazioni sociali, a cura di Dario Scaramuzzino– ore 15,00 – BELLA CIAO IN OGNI CASA, UN’INVASIONE DI MEMORIA– dalle nostre case esponiamo i tricolori, intoniamo le canzoni della Resistenza e ricordiamo il 25 aprile con la frase RINASCERE CON LA COSTITUZIONE, NESSUNA PERSONA ESCLUSA – 25 aprile 75° della Liberazione– ore 16,00 – LA MEMORIA BATTE NEL CUORE DELLE DONNE– contributo con pensieri e letture di partigiane e Madri Costituenti realizzato dal Coordinamento Donne dell’ANPI di Roma, a cura di Fabiomassimo Lozzi e Livia Pugliese– ore 17,00 – VIVA IL 25 APRILE!–  il saluto delle sezioni ANPI di Roma e provincia per la Festa della Liberazione, a cura di Alice Ciangottini. Sezione ANPI Domenico Santi Ladispoli-Cerveteri