domenica, Aprile 21, 2024

Roma, il titolare di un bar di via XX settembre ringrazia il ministro Gualtieri: “Gli aiuti da lui promessi sono arrivati”

“Il ministro Gualtieri è stato di parola: come promesso gli aiuti sono arrivati e sono stati indispensabili per ripartire”. Così il titolare del bar di via XX settembre protagonista in piena emergenza Covid di un siparietto con il titolare dell’Economia. Era il 13 maggio, a pochi giorni dalla fine del lockdown, quando Gualtieri- di mascherina munito – si concede un caffè d’asporto al bar davanti al Tesoro in attesa dell’inizio del Cdm sul decreto Rilancio, il Dl da 55 miliardi di euro chiamato a rafforzare ulteriormente le misure a sostegno di famiglie e imprese. Una pausa-caffè che per il ministro è un’occasione per testare la percezione degli aiuti da parte dei potenziali beneficiari e approntare una stima dei fondi in arrivò: circa 7.800 assicurò in quel frangente Gualtieri facendo i primi conti. E così è stato. “Le previsioni che ha fatto il ministro si sono rivelate esatte. Da quando è stato qui ho ricevuto quanto aveva promesso”, dice il signor Valerio. Dal bonus autonomi, al taglio delle bollette, ma anche il ristoro a fondo perduto, la Cig per il dipendenti, la cancellazione dell’Irap e la detrazione sull’affitto: “Gualtieri ha mantenuto le promesse fatte – insiste – grazie a questi aiuti molti di noi hanno scongiurato lo scenario peggiore, sono stati un sollievo. Adesso – dice sorridendo – lo aspetto qui per offrirgli quel famoso caffè che gli avevo promesso”.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli