Coronavirus, per l’Oms l’obiettivo è quello di fornire almeno due miliardi di dosi di vaccini entro la fine del 2021

Il direttore generale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus
“L’obiettivo del meccanismo” avviato con l’iniziativa Covax Global Vaccines Facility “è fornire almeno 2 miliardi di dosi di vaccini sicuri ed efficaci” contro Covid-19 “entro la fine del 2021”. A spiegarlo è stato oggi il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, in conferenza stampa da Ginevra. “I governi investono trilioni in stimoli economici – osserva – Lo strumento Covax offre un enorme ritorno sull’investimento”. L’invito del Dg è dunque a “fare di più”. “Siamo grati per i fondi già impegnati per Covax” ma, aggiunge, “è urgentemente necessario di più per continuare a portare avanti il portafoglio”. La scorsa settimana, riferisce Tedros, “ho inviato una lettera a tutti gli Stati membri chiedendo loro di entrare a far parte del braccio di Act-Accelerator (iniziativa globale per accelerare lo sviluppo di strumenti contro Covid-19, ndr) dedicato al vaccino. Ad oggi 172 paesi si stanno impegnando con Covax Global Vaccines Facility, che ha il portafoglio di vaccini più grande e diversificato del mondo”.