Il ministro Speranza ribadisce la linea del governo: “La priorità assoluta è la riapertura delle scuole”

Il ministro della Salute Roberto Speranza
Rispetto alla precedente informativa “il quadro epidemiologico europeo è significativamente deteriorato riscontrando una graduale salita del numero di contagi”. Lo ha detto il ministro della Salute, Roberto Speranza nell’informativa al Senato.
“La priorità assoluta è la riapertura delle scuole”. Per questo obiettivo “abbiamo impegnato tutte le nostre energie”.  “Tutte le scuole riapriranno nel mese di settembre e riapriranno in sicurezza”, ha affermato Speranza. L’Italia è “l’unico paese in Europa e nel Mondo che metterà a disposizione 11 milioni di mascherine per studenti e personale scolastico”. Lo ha detto ill ministro della Salute, Roberto Speranza nell’informativa al Senato. Il ministro ha sottolineato che si tratta di mascherine chirurgiche e ha rivolto ringraziamenti al commissario Arcuri. Inoltre ha precisato che “le masherine a scuola sono obbligatorie: si deve tenere nei momenti dinamici” quando ci sono contatti e rischi concreti, mentre “nei momenti statici, si intede il momento in cui lo studente è fermo e ascolta il docente, in quel momento la mascherina può essere abbassata”. La misura sulle mascherine “può essere rivista in casi epidemiologici particolari”.
Si registra un “fortissimo abbassamento dell’età media. Questo è il dato più notevole” per quanto riguarda gli ultimi dati sul coronovarus, e non solo in Italia. Lo ha detto il ministro della Salurte, Roberto Speranza durante l’informativa al Senato appellandosi ai giovani per il rispetto delle regole base. L’età media è di 29 anni.