test
sabato, Giugno 15, 2024

Coronavirus, l’elogio della Svizzera: “La pandemia ci ha mostrato quanto siano preziosi i lavoratori italiani in particolare nel Ticino”

La pandemia “ci ha mostrato quanto siano preziosi i lavoratori italiani in Svizzera e in particolare nel Ticino. Con la presidente Sommaruga abbiamo salutato con favore i progressi fatti dal ministero dell’Economia e la Svizzera per un negoziato sul trattamento fiscale dei lavoratori frontalieri: vogliamo un accordo quanto più possibile favorevole nel reciproco interesse e auspichiamo che possa essere raggiunto entro fine anno”. Lo ha detto il presidente del consiglio Giuseppe Conte in una dichiarazione congiunta alla stampa con la presidente della confederazione Elvetica Simonetta Sommaruga. Italia e Svizzera non condividono solo un ampio confine, ma anche rapporti economici in continua espansione”. La “pandemia ci ha insegnato che la cooperazione non ha alternative, se si vuole garantire la sicurezza ai nostri cittadini. La crisi ci ha dimostrato ancor più come i nostri destini siano legati tra loro” e quanto si possa “guadagnare da una proficua collaborazione bilaterale”, ha detto ancora Conte “ringraziato per gli aiuti ricevuti nella fase più acuta della pandemia: aiuti che non dimenticheremo”. “Sono molto contenta che oggi abbiamo potuto constatare che anche sull’accordo sull’imposizione dei lavoratori frontalieri abbiamo potuto avanzare i lavori, concretizzare e definire i parametri di una soluzione”, ha detto dal canto suo Sommaruga. Abbiamo constatato con Conte “che esiste questa intesa per avanzare molto rapidamente, questo vuol dire anche firmare questo accordo prima della fine di quest’anno”. La Svizzera ritiene “importante” continuare a tenere aperte le frontiere con l’Italia, ha assicurato poi a presidente elvetica. “Continuiamo anche a mantenere aperte le frontiere perché anche questo era importante durante la crisi e però continua ad essere importante avere le frontiere aperte con altri paesi. Con i paesi limitrofi la Svizzera ha adottato un approccio regionale escludendo le regioni di confine e anche i lavoratori frontalieri dal regime di quarantena, spero che potremo continuare così”, ha aggiunto. Le sue dichiarazioni arrivano dopo che Berna ha inserito la Liguria nelle zone di provenienza per chi deve fare la quarantena al suo arrivo in Svizzera.
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli