Coronavirus, l’Agenzia europea del farmaco sul vaccino Pfizer: “Mancano ancora 2-3 step prima di sottoporre i dati alle autorità”

La sede dell'Agenzia Europea del Farmaco
Fonti qualificate dell’Agenzia europea del farmaco Ema fanno notare – in merito ai primi dati di fase 3 sul candidato vaccino anti Covid-19 sviluppato dall’americana Pfizer in collaborazione con BionTech, da cui emerge per il prodotto un’efficacia del 90% – che “si tratta di un annuncio stampa dell’azienda”. Azienda “che per bocca del suo stesso Ceo annuncia che mancano 2-3 step prima di sottoporre i dati alle autorità regolatorie”, le quali al momento non dispongono quindi dei risultati preliminari diffusi dal gruppo. Anche sul vaccino Pfizer/BionTech, così come per quello di università di Oxford-Irbm di Pomezia prodotto dall’anglo-svedese AstraZeneca, l’ente regolatorio Ue ha avviato in ottobre la procedura rolling review. Un processo di ‘revisione continua’ in base al quale l’azienda sottopone i dati di sperimentazione a mano a mano che si rendono disponibili, permettendo all’Agenzia regolatoria una valutazione più rapida.