Coronavirus, la Croce Rossa di Santa Severa aiuta le farmacie

Nella lotta di contrasto alla diffusione del Covid-19, la possibilità di acquistare il test rapido in farmacia ha avuto un impatto fondamentale. Ma non tutte le farmacie e non tutti i comuni hanno potuto allestire ambienti adatti per eseguire i tamponi. La Croce Rossa Italiana di Santa Severa è stata così contattata da quattro farmacie del comprensorio per poter espletare questo importante servizio. “È possibile acquistare il test in farmacia” “In seguito con la ricevuta si può venire nel nostro drive-in itinerante, dove per prima cosa ci assicuriamo che non abbia la febbre”, spiega Fabio Napolitano, presidente del comitato Cri di Santa Severa, in una intervista. “In seguito, grazie ad una unità mobile, un infermiere o il medico, effettuerà il tampone nasale che sarà subito analizzato dalla biologa a bordo”, aggiunge. “Il risultato del test arriverà in circa mezz’ora alla farmacia che provvederà ad avvisare il paziente: se negativo, questi potrà passare a ritirare il certificato direttamente dal farmacista”, conclude Napolitano. Nel caso, invece, di positività, sarà avviata la procedura di quarantena tramite il medico curante e la Asl. Napolitano ci dice che ad oggi, la totalità dei positivi rilevati col test rapido, sono poi stati effettivamente confermati dal successivo test sierologico. Ad oggi sono già stati effettuati oltre 500 test con un indice di positività di poco superiore al 2%. Le farmacie a cui riferirsi sono a Santa Marinella le farmacie Vergati e Santa Teresa di Lisioux, a Santa Severa la farmacia Scotti Manduzio, a Ladispoli la farmacia De Michelis e a Passoscuro la farmacia Mussi.