test
lunedì, Giugno 17, 2024

Cinema, si è spento a 91 anni l’attore premio Oscar Christopher Plummer

Hollywood dice addio a Christopher Plummer.  Il capitano von Trapp di “Tutti Insieme Appassionatamente” e’ morto a 91 anni nella sua casa di Weston, nel Connecticut, al fianco la moglie Elaine Taylor con cui era sposato da oltre mezzo secolo. In una lunga carriera cominciata negli anni ’50, Plummer era partito come attore shakespeariano, prima di avvicinarsi al cinema: il grande successo gli era arrivato nel 1965 a fianco di Julie Andrews nel film adattato dal musical di Rodgers e Hammerstein sulla famiglia von Trapp in fuga dal nazismo. Inizialmente riluttante ad accettare la parte, in una recente intervista al Guardian aveva rivelato di esser andato su tutte le furie quando aveva appreso che, quando cantava, sarebbe stato doppiato. Plummer era nato in Canada nel 1929 – sua madre era nipote del terzo primo ministro canadese John Abbott – ed era cresciuto parlando correntemente inglese e francese. Aveva debuttato nel cinema nel 1958 accanto a Henry Fonda e Susan Strasberg in “Fascino del palcoscenico”, diretto da Sidney Lumet. Dopo esser stato candidato nel 2010 per “The Last Station”, nel 2012 aveva conquistato l’Oscar come miglior non protagonista in “Beginners”: il ruolo del padre gay lo aveva fatto diventare a 82 anni l’attore più anziano a vincere l’ambita statuetta. Memorabili le sue performance in “Syriana” (2006), “Insider” (1999), “Inside man” (2007), “A beautiful mind” (2001) e “Alexander” (2003)
Redazione
Redazione
La nostra linea editoriale è fatta di format innovativi con contenuti che spaziano dalla politica allo sport, dalla medicina allo spettacolo.

Articoli correlati

Ultimi articoli