Taranto, morto per arresto cardiaco un operaio all’interno degli stabilimenti ArcelorMittal

Gli stabilimenti ArcelorMittal a Taranto
Un operaio del reparto Trh-Afo dell’area a caldo dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal di Taranto, Francesco Tomai, di 38 anni, è morto questa mattina dopo essere stato colto da un arresto cardiaco, all’interno dello spogliatoio della portineria A, prima di iniziare il suo turno di lavoro. Lo si apprende da fonti sindacali. Il lavoratore è stato soccorso sul posto, ma ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile.