Francia, l’ex presidente Sarkozy condannato a tre anni per corruzione e traffico di influenze

L'ex presidente francese Nicolas Sarkozy
Nicolas Sarkozy condannato a 3 anni, riconosciuto colpevole oggi a Parigi di corruzione e traffico di influenze nel quadro del caso “delle intercettazioni” scoppiato nel 2014, due anni dopo la sua partenza dall’Eliseo. L’ex capo dello stato è stato condannato a tre anni di reclusione, uno dei quali in carcere e due con la condizionale. È stato il ventitreesimo presidente della Repubblica francese, dal 16 maggio 2007 al 15 maggio 2012. In precedenza era stato ministro delle finanze durante il 2004 e due volte ministro dell’interno, tra il 2002 e il 2004 e poi dal 2005 al 2007. In quanto capo di Stato francese è stato anche, d’ufficio, uno dei due coprincipi di Andorra, gran maestro della Legion d’onore e protocanonico d’onore della Basilica di San Giovanni in Laterano. È stato il primo presidente francese nato da genitori di origine straniera nonché il primo ad essere nato dopo la fine della seconda guerra mondiale.