Controlli del Comune, refezione scolastica di Civitavecchia promossa a pieni voti da Comitato e dirigenti

Refezione scolastica promossa a pieni voti dai genitori del Comitato mensa e dai dirigenti scolastici. Questo l’esito delle ulteriori verifiche ordinate nelle settimane scorse dall’Amministrazione comunale, attraverso l’Ufficio all’Istruzione, dopo i riferimenti alle presunte “numerose criticità” comparse da alcune parti, tra cui anche ex amministratori. Fatte le dovute verifiche, anche a cura del personale del competente Servizio Pubblica Istruzione, che ha eseguito  sopralluoghi, a tappeto e a sorpresa in tutti i refettori scolastici e presso il centro cottura, ma anche da parte dei genitori componenti del comitato mensa, che hanno confermato la giusta qualità del servizio erogato, nonché la pulizia dei luoghi e delle attrezzature utilizzate, si è appurato l’esatto susseguirsi delle varie fasi operative di confezionamento-ricezione-sporzionamento-somministrazione delle pietanze. Dal verbale di sopralluogo, agli atti dell’Ufficio, e dalle comunicazioni ufficiali delle Presidi dei 4 istituti comprensivi non emergono criticità né sull’aspetto, né sugli odori, né sulle quantità somministrate. In particolare in 2 degli IC, oggetto di recente segnalazione (Galice e Don Milani), i pasti  sono corrispondenti a quelli da menu (ben visibile in ogni plesso scolastico), approvato da ASL Roma 4 e redatto in rispetto alle linee guida ministeriali, come confermato dalle stesse insegnanti che usufruiscono del servizio mensa insieme agli alunni. Laddove si è verificato un disguido, quindi, lo stesso è stato prontamente risolto dagli addetti ai lavori, confermando  un servizio mensa assolutamente soddisfacente, a dispetto delle false e distorte comunicazioni pubblicate nel mese scorso. Il tutto è stato acclarato a gran voce anche in sede di riunione del Comitato mensa, tenutosi in data 11 febbraio u.s., cui, oltre i componenti ordinari, hanno preso parte anche il Sindaco e i Dirigenti dei quattro Istituti Comprensivi del territorio comunale. In conclusione, in maniera chiara, è emersa l’infondatezza di dette segnalazioni, che -tra l’altro- non erano state convogliate neanche secondo i dovuti canali istituzionali, tanto da non esser mai pervenute né ai competenti uffici comunali né alle direzioni scolastiche,  in virtù di vecchie prassi errate istituite in precedenza. L’Amministrazione Comunale, scesa in campo per la tutela degli utenti, al fine di garantire una giusta, puntuale e corretta circolazione delle notizie in ordine a future eventuali criticità del servizio in questione, ha rinnovato le linee guida ufficiali che consentiranno, da adesso in poi, di canalizzare nella corretta modalità le informazioni Comune-Scuola-Comune indirizzandole verso gli organi deputati al controllo ed al rispetto dei contratti vigenti. In tal senso occorre correggere ufficialmente alcune fake news comparse: si fa riferimento all’articolo apparso su Civoline https://www.civonline.it/2021/02/19/civitavecchia-mensa-scolastica-ecco-la-procedura-per-segnalare-eventuali-disservizi, dove compariva un indirizzo inesistente di pec cui si sarebbero dovute inviare le segnalazioni ufficiali da parte degli utenti “Civitavecchiacomitatomensascuole@pec.it” indirizzo che, si specifica nuovamente, è del tutto fallace e la cui diffusione potrebbe pertanto creare, questo sì, gravi disfunzioni nella comunicazione tra utenza e istituzioni su un tema tanto delicato quanto la refezione scolastica destinata a soggetti minori.