Servizi Sociali, come uscire dalla crisi

“Disabili, anziani, famiglie in gravi difficoltà economiche ed ogni altra persona che si trovi in una situazione di disagio….tutti si aspettano una svolta, vorrebbero una risposta ai loro bisogni, la certezza che neppure un euro venga perso e che non venga ridotto il lavoro di centinaia di lavoratori. La Rete Sociale (composta dalla maggioranza delle realtà che si occupano di servizi e prestazioni sociali) osserva, preoccupata e con rammarico che, al di là delle prese di posizione su giornali e radio, non ci sono ancora concreti cambiamenti: in sintesi una vera svolta che comunque non ci stanchiamo di chiedere. In una situazione d’emergenza come quella che stiamo vivendo, i nostri due sindaci si devono affiancare e (questo prevede la legge) cercare, insieme a noi, soluzioni concrete. Un esempio? Per rimettere sul binario giusto i nostri servizi sociali, chiamati a stringere alleanze sempre più strette con i servizi sanitari (alleanza indispensabile per fronteggiare la pandemia) serve con urgenza personale a pieno tempo, amministrativo e tecnico. Oggi il personale è quasi inesistente poiché basta una mano (ed avanza pure!) per contare le unità in servizio che devono provvedere a gestire un budget attuale di quasi 6 milioni di spesa, con centinaia di prestazioni da autorizzare, fondi che o non vengono richiesti o giacciono nelle casse comunali, procedure di gara e liquidazioni con gravi ritardi, scarsa accoglienza e poche prese in carico da parte di assistenti sociali, la cui presenza numerica nei nostri comuni è poco più che simbolica. Problema concreto cui necessita una risposta altrettanto concreta e urgente. Evitiamo inutili giri di parole…..si perché oggi c’è solo una foto che potrebbe rassicurarci: Grando e Pascucci, seduti allo stesso tavolo, che rilasciano la stessa dichiarazione: “ci sono 4 assistenti sociali, un contabile e due amministrativi in piu….e lavoriamo insieme perché il 1 gennaio 2022 nasca il Consorzio dei servizi sociali”.”
Firmatari: Associazioni: Animo, Libera/Presidio Cerveteri-Ladispoli, Humanitas,Centro Solidarietà Cerveteri, Auser Cerveteri, Piccolo Fiore onlus, Nuove Frontiere, Volontari Ospedalieri/Ladispoli e Volontari Ospedalieri Cerveteri, Euterpe APS, Associazioni maraa e donne in movimento, La Nuova Crisalide, Asha. Coop.ve sociali: Cassiaavass, Solidarietà, La Goletta, Luogo Comune. Organizzazioni Sindacali pensionati CGIL CISL UIL