Bilancio: investimenti per 10 milioni di euro e tasse ridimensionate

Il Sindaco di Ladispoli, Alessandro Grando
“Dieci milioni da investire in opere pubbliche, tre dei quali per la ristrutturazione della rete viaria di Ladispoli. Riduzione della Tari per il 2021, imposte immutate per Irpef. Sono queste le linee guida del bilancio preventivo approvato dal Consiglio comunale, in anticipo rispetto al passato”. Con queste parole l’assessore al bilancio Claudio Aronica ha illustrato le caratteristiche dello strumento programmatico 2021/2023, improntato al contenimento della spesa pubblica ed al potenziamento dei servizi pubblici per i cittadini. “Abbiamo approvato un bilancio figlio della crisi economica – prosegue Aronica – che prosegue il percorso iniziato lo scorso anno con lo scoppio della pandemia. L’amministrazione del sindaco Grando sta attuando la politica fiscale orientata nel comprimere le entrate di natura tributaria per non gravare oltremodo sulle famiglie e categorie commerciali presenti nel nostro territorio, e pertanto non abbiamo previsto alcun aumento di tariffe o imposte comunali. Per l’Imu il Consiglio comunale ha confermato le aliquote e le detrazioni approvate per il 2020. Per quanto riguarda la TARI, con un ingente sforzo dei nostri uffici Tributi e Servizio Igiene urbana, abbiamo determinato una riduzione delle tariffe per l’anno 2021. Abbassamento dell’imposta che non corrisponde ad un peggioramento del servizio, ma ad una riduzione della spesa con maggiore efficienza nella raccolta e pulizia delle strade di Ladispoli. L’addizionale comunale Irpef è stata determinata confermando quanto stabilito nell’anno 2020 e deliberato nell’anno 2021, aliquota sempre dello 0,08% e soglia esenzione ad euro 10.000 mila”. Ma la vera novità del bilancio preventivo è l’accensione di 10 milioni di euro per mutui al fine di investire nel settore delle opere pubbliche. “Per la prima volta in assoluto – commenta il sindaco Alessandro Grando – un’amministrazione comunale ha stanziato fondi per opere pubbliche, riuscendo nel contempo a risparmiare oltre 1 milione e mezzo di euro. Sarà possibile grazie all’acquisto a titolo definitivo della scuola Ilaria Alpi che diventerà di proprietà comunale. Tre milioni di euro saranno spesi per la ripavimentazione delle strade di Ladispoli, problema particolarmente sentito dalla popolazione, mentre grande attenzione sarà rivolta alle manutenzioni, ad esempio con l’investimento di 70.000 euro per la sistemazione dei marciapiedi, oltre 430.000 euro per la manutenzione e la riqualificazione delle aree verdi e dei parchi gioco, 260.000 euro per la messa in sicurezza degli edifici scolastici, 400.000 euro destinati alla manutenzione straordinaria della rete idrica e fognaria. Azzerando in questi anni molte spese, comparata alla situazione che ci siamo ritrovati nel 2017 quando si è insediata l’attuale Amministrazione, siamo riusciti ad incrementare fondi per l’assistenza educativa scolastica ai minori disabili di quasi 110.000 euro, quella per l’assistenza domiciliare ai disabili di circa 100.000 euro, quelle per il ricovero dei minori in istituti di quasi 30.000 euro, quella per l’assistenza domiciliare per i non autosufficienti di oltre 25.000 euro, quelle per le rette di ricovero di persone anziane in istituto per 20.000 euro, le spese per il funzionamento dell’ufficio di piano di oltre 36.000 euro. In sostanza un incremento per il comparto dei servizi sociali di oltre 300,000 euro. E’ insomma – conclude il sindaco Grando – un bilancio che guarda con attenzione alla crisi economica e sociale, con investimenti importanti in tanti settori”.